MISERICORDIA

Street Art

La Piazza antistante al Castel Sant’Angelo si colora dell’opera di 11 artisti

tra i quali il pittore italo-spagnolo Francesco Astiaso Garcia


I n s t a l l a z i o n e :


    Un omaggio a Sua Santità Papa Francesco e alla Roma del Giubileo straordinario da Egli voluto



Attraverso gli occhi di Maria (Francesco Astiaso Garcia) 

In mostra fino all' 11 Novembre 2016



Ieri mattina è stata collocata in fondo a Via della Conciliazione, davanti al Castel Sant’Angelo l’installazione MISERICORDIA. È la prima volta che un’opera di Street art viene collocata nei pressi dello Stato del Vaticano.

 L’opera riproduce in forme tridimensionali la parola “misericordia”. Sulle dodici lettere sono applicate le stampe di altrettanti dipinti provenienti da artisti ungheresi ed italiani che si sono interrogati sul tema della misericordia:


8 artisti ungheresi (Annamária Őry, Péter Weiler, Rudolf Julianusz Bér, Csaba Fürjesi, Ervin Hervé-Lóránth, László Brunszkó, Zsolt Gyarmati, Zoltán Sárpátki)

3 italiani (Melanie Iorio, Francesco Astiaso Garcia, Adriano Necci) 

Sul retro delle lettere si possono leggere le riflessioni degli artisti stessi sul concetto della misericordia, nonché citazioni della bolla Misericordiæ vultus di Papa Francesco. Le dimensioni delle lettere sono 3 metri di altezza e 1 metro di spessore, per uno spazio complessivo di 38 metri di lunghezza.


Nella giornata di ieri, la piazza antistante al Castel Sant’Angelo si è colorata dell’opera degli 11 artisti. Gli spettatori hanno assediato letteralmente l’installazione, sedendosi all’interno dei monumentali caratteri diventando loro stessi componenti integranti, soddisfacendo in tal modo l’idea degli organizzatori, i quali avevano appunto previsto tra i vari obiettivi anche quello dell’interattività. A questo proposito infatti sono state create due pagine:
-          Facebook (https://www.facebook.com/misericordiarome/)

-          Instagram (https://www.instagram.com/misericorida/).


Ai canali di comunicazione di cui sopra, è collegata anche l’applicazione per smartphone e tablet HUG – Tap to donate, attraverso la quale è possibile concretizzare un atto di misericordia verso chi ha bisogno di aiuto. Sull’applicazione HUG, è attiva la raccolta fondi per il progetto “La Minestra del Papa – Con 5 euro puoi donare un pasto caldo ai poveri di Roma” del Circolo S. Pietro, al servizio dei Poveri di Roma dal 1869. HUG-Tap to donate è scaricabile gratuitamente da:
Google Play (https://play.google.com/store/apps/details?id=it.hugdonazioni.hug&hl=it)



Trattandosi di un gesto di condivisione culturale per sensibilizzare un pubblico potenzialmente mondiale, l’opera è ripresa da due mini-telecamere Street view Live 360 montate all’interno della struttura e connesse al sito dedicato al progetto (http://www.misericordiaroma.com/), permettendo anche a coloro che non si trovano a Roma di vedere l’installazione in diretta.

L’installazione diventerà emblema di un solenne gesto di misericordia in occasione della messa di San Martino, celebrata da Sua Santità Papa Francesco alla Basilica di San Pietro l’11 novembre p.v., data di ritiro dell’installazione. 
Il progetto è stato realizzato sotto l’alto patronato del Vice Primo Ministro di Ungheria, Dr. Zsolt Semjén.


Si ricorda che le opere originali dell’installazione potranno essere visionate di persona presso la Galleria dell’Accademia d’Ungheria in Roma (Palazzo Falconieri, Via Giulia, 1) dall’8 al 20 novembre p.v


Nessun commento:

Posta un commento